STEM: femminile plurale, Bando di concorso per le scuole Anno scolastico 2017/2018

Il 27 ottobre 2017 la Ministra dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca ha presentato il Piano nazionale per l’educazione al rispetto per contrastare ogni forma di violenza e discriminazione e favorire il superamento di pregiudizi e disuguaglianze. In tale occasione sono state emanate alle scuole di ogni ordine e grado le Linee Guida Nazionali (art. 1 comma 16 L. 107/2015) per promuovere la parità tra i sessi, la prevenzione della violenza di genere e di tutte le forme di discriminazione.
Nell’ambito delle iniziative che saranno realizzate nel nostro Paese in occasione dell’8 marzo, Giornata internazionale della donna, questo Ministero bandisce per l’anno scolastico 2017/2018 il concorso scolastico nazionale STEM: femminile plurale, rivolto ad allievi e allieve del primo e secondo ciclo di istruzione. Il concorso intende favorire una riflessione sulla presenza delle donne nelle discipline STEM contribuire a una lettura critica dei pregiudizi e degli stereotipi di genere
riguardanti le materie scientifiche, tecnologiche, ingegneristiche e matematiche, nonché di incoraggiare le studentesse allo studio di tali materie. Obiettivo prioritario del concorso è sensibilizzare i giovani di entrambi i sessi sul contributo che tutte e tutti possono dare all’avanzamento delle discipline STEM a prescindere dall’appartenenza di genere, favorendo con ciò l’uguaglianza di genere, le pari opportunità e il rispetto delle differenze, e contribuendo a dare
piena attuazione al principio di non discriminazione sancito dall’articolo 3 della Costituzione.
Il concorso è rivolto alle scuole primarie, secondarie di primo grado e secondarie di
secondo grado. Studentesse e studenti possono partecipare come classe o in gruppi di classi. Ogni istituzione scolastica può partecipare con più elaborati.
Il concorso propone la realizzazione di un progetto a scelta tra due aree tematiche di seguito individuate:
• Scienziate di ieri e di oggi
Il progetto verterà su una o più figure femminili che abbiano dato un contributo significativo alle discipline STEM, sia nel passato sia in epoca contemporanea, illustrando in maniera esaustiva tale contributo e valorizzandone il significato scientifico, storico e sociale, sfatando con ciò lo stereotipo di una scarsa predisposizione delle donne per le materie tecnicoscientifiche.

Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e di formazione
Direzione Generale per lo Studente, l’Integrazione e la Partecipazione
Ufficio II “Welfare dello Studente, partecipazione scolastica, dispersione e orientamento”
Il responsabile del procedimento: Alessandra Baldi
Il Dirigente: Giuseppe Pierro
Tel. 06/ 58.49. 3613
e-mail: g.pierro@istruzione.it
Viale Trastevere, 76/A – 00153 Roma
Tel. 06.5849 2995- 3339 Fax. 06.58493959 e-mail: dgsip.segreteria@istruzione.it
• Il diritto di contare Il progetto verterà sui pregiudizi e gli stereotipi basati sul sesso riguardanti le discipline STEM, analizzandone la valenza socioculturale e proponendone una lettura critica che contribuisca a superarli, in vista di un maggiore coinvolgimento delle studentesse nelle materie tecnicoscientifiche e di un progressivo azzeramento del divario di genere in questo campo, sia formativo sia professionale.
Modalità espressive e indicazioni operative:
I progetti dovranno essere realizzati in una delle seguenti forme, di cui le specifiche tecniche saranno indicate sul form online di iscrizione presente nel sito http://www.noisiamopari.it:
• video di massimo 3 minuti
• presentazione grafica o tavole illustrate, in formato digitale contenente massimo 10 slide/immagini
• saggio di massimo 7 cartelle
Modalità di partecipazione:
La partecipazione al concorso è gratuita e l’invio degli elaborati dovrà avvenire entro l’8 aprile 2018 sulla sezione apposita della home del portale http://www.noisiamopari.it
Il materiale non caricato sul sito o inviato oltre tale data non potrà essere valutato.
Modalità di valutazione e premiazione:
Un’apposita commissione provvederà alla valutazione dei lavori. Verranno premiati i progetti primi classificati in ognuna delle due aree tematiche per ciascun ordine di studi. Ciascun premio consisterà in € 1.000,00 (mille//00) per organizzare iniziative di formazione nelle proprie istituzioni scolastiche sui temi oggetto del presente bando, anche in collaborazione con le associazioni afferenti l’Osservatorio nazionale per il monitoraggio e la promozione delle iniziative in ambito educativo e formativo sui temi della parità tra i sessi e delle violenza contro le donne.

Il responsabile del procedimento: Alessandra Baldi
Il Dirigente: Giuseppe Pierro
Tel. 06/ 58.49. 3613
e-mail: g.pierro@istruzione.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...