Martina si scusa con Paola Defendi e la famiglia Regeni per selfie in cimitero

“Ho chiamato la madre di Giulio Regeni e mi sono scusato con lei e con la famiglia per l’accaduto. L’intenzione è stata quella di tenere viva la memoria di Giulio andandolo a trovare per qualche minuto essendo nel suo paese natale”. Così il segretario reggente del Pd, Maurizio Martina dopo che la signora Paola sui social aveva criticato la diffusione di foto del segretario del Pd sulla tomba del figlio.
“Non vogliamo alcuna strumentalizzazione su Giulio, chi va a trovarlo nel cimitero non si faccia la foto sulla sua tomba, è un fatto gravissimo”.”L’unico intento della visita” del segretario reggente del Pd, Maurizio Martina, alla tomba di Giulio Regeni ieri a Fiumicello (Udine), “è stato quello di onorare la memoria di Giulio”. E’ quanto spiegano dal Pd, dopo che la madre del ricercatore friulano, Paola Deffendi, ha chiesto di non strumentalizzare la tomba di Giulio.
Le foto diffuse sui social precisa il Pd “sono state prontamente rimosse ieri come richiesto dalla famiglia”. “Abbiamo richiesto e ci appelliamo ancora alla sensibilità della stampa affinché sia rispettata la volontà della famiglia Regeni”.

(Roma, 23 apr. (askanews) – Il segretario reggente del Partito Democratico, Maurizio Martina, si è recato questo pomeriggio in forma privata al cimitero di Fiumicello, in provincia di Udine, per rendere omaggio a Giulio Regeni, il giovane ricercatore italiano torturato e ucciso al Cairo nel 2016.)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...