M5S-Lega, chi sarà il premier? Un vertice segreto tra Di Maio e Salvini

I due leader continuano a trattare. Resta aperto il nodo della premiership: si punta su un “terzo nome”. Dopo l’incontro con Di Maio, Salvini vola a Milano per vedere Berlusconi.
Tre giorni per arrivare a un compromesso. Per mettere un punto alla trattativa. Per far nascere il governo a trazione Lega-Movimento Cinque Stelle. Salvini e Di Maio trattano, su tutto: dai ministri al programma. E per il premier ormai la strada imboccata è quella di un “nome terzo”. Il cantiere della trattativa è denso di appuntamenti, non solo tra i due leader. Che si incontreranno oggi in una “località segreta”. Stesso canovaccio per domani, mentre domenica i due leader comunicheranno il nome del “prescelto” al Quirinale.
Lunedì l’incarico secco, entro la settimana il giuramento dei ministri. “Saranno meno di 20”, dice Vincenzo Spadafora, che i Cinque Stelle hanno incaricato per le relazioni istituzionali. E intanto arrivano già le prime richieste di “metodo” dall’opposizione. Per il segretario del Pd, Maurizio Martina, “le commissioni Copasir e Rai devono andare all’opposizione perchè sono di garanzia e di controllo. E’ sempre stato così”.
E la giornata di Salvini si preannuncia densa: dopo il vertice con Di Maio, il segretario del Carroccio vedrà in serata a Milano l’alleato del centrodestra Silvio Berlusconi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...