Sabato prossimo alle 18.00 nella Sala Consiliare del Municipio l’archeologo Jacopo Turchetto ricostruirà il contesto culturale e cosmopolita asolano in cui Freya crebbe e nel quale scelse di vivere, ripercorrendo le orme dei viaggiatori britannici che si riposavano nel borgo dei cento orizzonti.

GLI INGLESI E IL GRAND TOUR: SABATO 26 MAGGIO AD ASOLO, TREVISO, UN VIAGGIO VIRTUALE TRA INGHILTERRA, ITALIA E MEDIO ORIENTE CON FREYA STARK, ROBERT BROWNING E MOLTI ALTRI
All’indomani dell’inaugurazione della sezione permanente del Museo civico di Asolo “La stanza di Freya”, il mese prosegue con un ricco calendario di iniziative ed eventi dedicati all’amata Dame inglese che scelse di vivere nel borgo dei cento orizzonti.
Asolo (Treviso) fu un punto di partenza ma anche buen retiro per Freya Stark, alla quale il Museo civico di Asolo ha appena dedicato una sezione permanente intitolata “La stanza di Freya”, e per molti altri viaggiatori inglesi, tanto da guadagnarsi negli anni anche la denominazione di “città degli inglesi”. Per conoscere le vite e i viaggi di questi raffinati esploratori dell’epoca del Grand Tour, nonché il loro rapporto con Asolo, sabato 26 maggio alle 18.00 nella Sala consiliare del Municipio di Asolo con l’archeologo Jacopo Turchetto sarà possibile ripercorrere le loro orme partecipanto all’incontro “Gli inglesi e il Grand Tour: da Robert Browning a Freya Stark”, promosso dal Comune di Asolo, dalla Biblioteca comunale di Asolo e dal Museo civico di Asolo.
Un ruolo fondamentale nella promozione turistica di Asolo nella comunità intellettuale inglese lo ebbe di certo Robert Browning, uno tra i più importanti poeti di epoca vittoriana, che approdò nel borgo una prima volta nel 1838 e successivamente nel 1878 e nel 1889. Asolo (dove visse e morì anche Pen, l’unico figlio di Browning) ispirò al sommo poeta alcune fra le opere più celebri, da Pippa passes ad Asolando, che resero famosi questi luoghi in tutto il mondo, avviando un turismo culturale a livello internazionale che ancora oggi ha proporzioni di sicuro interesse. Fu Browning a coniare anche il termine asolare, ad indicare il passeggiare tranquillo e senza meta che le stradine della cittadina invitano a fare.
Dopo di lui furono molti altri gli intellettuali britannici che rimasero ammaliati dal fascino del borgo, come il fotografo e pittore Herbert Young, altro asolano d’elezione, che nel 1926 scriveva alla viaggiatrice e scrittrice Freya Stark: “Si dice che questo posto sia un paradiso terrestre”. E la stessa Freya della cittadina dove amava sempre tornare diceva: “E’ come una culla e io sono felice di starci dentro seguendo il dondolio del mondo”.
Al viaggio virtuale sulle orme degli inglesi che Jacopo Turchetto traccerà seguirà la lettura di Allegra Sieni delle testimonianze dirette dei protagonisti.
L’appuntamento “Gli inglesi e il Grand Tour: da Robert Browning a Freya Stark” potrà essere l’occasione per trascorrere una piacevole giornata ad Asolo: infatti, si potrà mettere in programma anche una visita al Museo civico e in particolare alla nuova sezione permanente “La stanza di Freya”, dedicata alla viaggiatrice e scrittrice. Si tratta di un progetto espositivo che punta sull’interattività e sulla partecipazione, curato da Annamaria Orsini e realizzato grazie alla donazione di Anna Modugno, assistente della Satrk nell’ultimo suo periodo di vita.
Visitare “La stanza di Freya” porterà con sè il piacere e l’emozione della scoperta: si potranno aprire ante e cassetti, sfiorare abiti e lettere come se davvero ci si trovasse nella sua casa respirando la sua presenza, e la si potrà incontrare attraverso la sua voce, le sue immagini, il suo pensiero, seguendola fino alla fine della sua esistenza.
Altri eventi in programma. Ogni seconda domenica del mese alle 16.00 sarà possibile partecipare alla visita guidata al Museo civico di Asolo e alla sezione “La stanza di Freya”.

Per informazioni: Biblioteca comunale di Asolo Tel. 0423 951317 biblio@asolo.it
Museo civico di Asolo
Apertura: sabato e domenica dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 15.00 alle 18.00
Tel. Museo civico di Asolo 0423 952313, Tel. Ufficio Cultura del Comune di Asolo 0423 524637 info@museoasolo.it http://www.museoasolo.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...