Amnesty, Usa e Russia siano responsabili. I diritti umani non sono affari loro

A composite photo shows US President Donald J. Trump (L) and Russian President Vladimir Putin (R) (reissued 13 July 2018). US President Donald J. Trump and Russian President Putin will meet in Helsinki, Finland on 16 July 2018. EPA/JIM LO SCALZO / SPUTNIK POOL *** Local Caption *** 53442483

In vista del loro incontro in programma a Helsinki il 16 luglio, Amnesty International ha chiesto a Vladimir Putin e Donald Trump di affrontare le crisi più urgenti nel campo dei diritti umani e ripristinare la credibilità di Russia e Usa come attori internazionali responsabili. L’organizzazione per i diritti umani ha chiesto ai due leader di porre la situazione internazionale dei rifugiati e la guerra in Siria in cima alla loro agenda dei lavori, ma anche di affrontare le violazioni dei diritti umani che si verificano nei loro stessi Paesi. “I presidenti Putin e Trump sono veleno per i diritti umani. Le loro rispettive politiche hanno spezzato famiglie, ingabbiato bambini, fatto proseguire le atrocità in Siria e torturare e uccidere persone Lgbti in Cecenia, solo per citare alcuni degli orrori avvenuti sotto i loro occhi”, ha dichiarato Anna Neistat, alta direttrice di Amnesty International per le ricerche. “Ma entrambi hanno ancora tempo per cambiare il corso degli eventi e fare la differenza”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...