La collaborazione della Regione del Veneto con l’European Observatory on Health Systems and Policies tra continuità e nuove sfide

La dimensione europea ed internazionale che la salute e le politiche sociali hanno progressivamente e sempre più assunto, richiede di applicare nella gestione dei sistemi socio-sanitari un approccio transnazionale imperniato sul dialogo tra le Istituzioni internazionali, l’Unione Europea, gli Stati membri e le Autorità Regionali e Locali. In questa prospettiva, la Regione del Veneto ha da tempo intrapreso e consolidato un’articolata strategia di relazioni internazionali  per dare al nostro territorio un respiro e una visione transregionale, nel rispetto della propria identità e del proprio profilo.
Saper “agire in squadra europea ed internazionale” consente di far dialogare la dimensione sanitaria territoriale e locale con la visione internazionale e multicentrica dell’Unione Europea, dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) e delle principali Agenzie internazionali di settore.
La vision della Regione è di lavorare insieme a tutti i livelli per riuscire a vincere mediante approcci integrati e strategie intersettoriali di promozione della salute le principali sfide in Sanità, per definire sistemi sanitari sempre più sostenibili ed efficienti in grado di dare con continuità risposte appropriate alla domanda di salute dei cittadini attraverso una programmazione dei servizi equa, efficiente e sostenibile.
In questa strategia regionale di “internazionalizzazione” della sanità veneta, si inserisce la partecipazione della Regione alla partnership dell’European Observatory on Health Systems and Policies, quale unico partner italiano, formalizzatasi nell’anno 2004. La collaborazione con la Rete, sempre più consolidatasi e arricchitasi di iniziative congiunte nel corso di questo quindicennio, si è dimostrata un’importante occasione per incentivare la partecipazione qualificata della Regione del Veneto alla definizione e all’implementazione delle politiche di salute in ambito europeo ed internazionale nonché il suo coinvolgimento attivo nel dibattito sanitario internazionale.
Partecipare ai lavori dell’European Observatory, incentrati  sullo studio, la valutazione e la comparazione dei migliori sistemi sanitari, in sinergia con i partner della Rete, significa in primo luogo condividerne la mission che è quella di sostenere e promuovere, attraverso un’indagine comparata e un’analisi completa e rigorosa dei sistemi sanitari locali e nazionali e delle loro dinamiche, le politiche sanitarie basate sulle evidenze, con il coinvolgimento diretto dei principali soggetti istituzionali, a tutti i livelli, chiamati a definire le nuove strategie di politica sanitaria.
L’obiettivo comune è di dare una risposta efficiente ed efficace alle nuove esigenze di programmazione, monitoraggio e controllo delle risorse disponibili; ciò al fine di assicurare le migliori performance gestionali e di garantire , a costi sostenibili, la continuità di un’assistenza sanitaria di alto profilo e massima efficienza.
La crisi economica degli ultimi anni ha infatti messo in difficoltà i sistemi di welfare in tutta Europa, in particolare in Italia dove si è avuta una notevole e progressiva riduzione dell’investimento pubblico in Sanità. Mai come negli ultimi anni si impone quindi la necessità di un ripensamento complessivo del sistema di management della sanità in grado di rilanciare il sistema sanitario e di trovare il giusto e complesso equilibrio tra innovazione, sostenibilità, qualità, equità e universalità, in un approccio di  ricerca continua dell’eccellenza, aperto al confronto europeo e internazionale.

I Policy dialogue: l’officina delle idee con cui si costruisce la sanità del futuro
Il rapporto di collaborazione tra la Regione del Veneto e l’European Observatory si concretizza con la partecipazione alle pubblicazioni scientifiche e nella realizzazione/partecipazione tecnica ad attività congiunte di formazione, nonché in  importanti appuntamenti di confronto e dibattito sulle principali questioni di interesse sanitario che coinvolgono le dinamiche dei sistemi sanitari regionali.

Di particolare rilievo:

  • Policy dialogue: “L’attuazione della riforma dell’assistenza sanitaria primaria: scambio delle migliori pratiche ed esplorazione di iniziative di collaborazione tra Austria, Slovenia e Veneto” Bled, Slovenia 5 – 6 giugno 2017: incontro trilaterale di alto livello, tra i partner austriaci, sloveni e veneti membri del partenariato, volto sia ad esplorare forme di collaborazione, sia alla condivisione delle migliori pratiche e delle reciproche sfide da affrontare nell’attuazione della riforma delle cure primarie;
  • Riunione della Commissione Salute della Conferenza delle Regioni e PP.AA.: “Approfondimento dei criteri di riparto del Fondo Sanitario Nazionale, anche in un’ottica europea” Venezia, Palazzo Balbi 26 ottobre 2017. L’incontro monotematico, curato per gli aspetti organizzativo-logistici dai competenti Uffici dell’Area Sanità e Sociale, è stato arricchito da interventi di tecnici altamente qualificati dell’European Observatory e dell’OMS;
  • Conferenza “Valutazione delle performance 2017: punto di arrivo e punto di partenza per affrontare le sfide future della governance dei sistemi sanitari regionali” Venezia, Scuola Grande di San Marco1 giugno 2018;
  • Policy dialogue: “La riduzione dei tempi di attesa e la gestione delle liste di attesa: strategie e metodi di attuazione” Venezia, Scuola Grande San Giovanni Evangelista 13 – 14 novembre 2015;
  • Policy dialogue “I modelli di gestione del personale infermieristico nell’Unione Europea”, Venezia, P.zzo Cavalli Franchetti, 11-12 maggio 2009.

Le attività di ricerca e conoscenza dell’European observatory, best practices, evidence-based health policy-making:  un prezioso contributo nell’analisi, studio e approfondimento delle problematiche connesse al processo di programmazione e razionalizzazione dell’organizzazione della sanità veneta
Il percorso intrapreso dalla Regione del Veneto con l’European Observatory teso a ideare, sperimentare, dialogare, condividere esperienze, capitalizzare buone pratiche e ricercare una visione generale degli scenari di cura e assistenza sui nuovi modelli organizzativi e di governance, ha sicuramente contribuito a dare una marcia in più alla Regione per vincere una tra le sfide più importanti affrontate negli ultimi anni: l’adozione della riforma della Sanità Regionale che ha istituito, a partire dal 2017, l’ente di governance della Sanità Veneta denominato “Azienda Zero” e riorganizzato gli ambiti territoriali delle Aziende dando vita a 9 ULSS quale risultato dell’accorpamento delle precedenti 21.
Si tratta di una nuova organizzazione dell’intero Sistema sanitario assolutamente innovativa, in grado di rispondere sia a principi di efficientamento, mediante la riduzione di ogni duplicazione di costo, che di governance, attraverso il contestuale rafforzamento delle attività di coordinamento, monitoraggio e vigilanza sulle Aziende ULSS.

L’European Observatory Venice Summer School: un evento di eccellenza, organizzato per la prima volta nel 2007 a Venezia presso l’Isola di San Servolo, ormai diventato un tradizionale appuntamento annuale dedicato all’approfondimento e al confronto delle tematiche più rilevanti connesse allo sviluppo dei Sistemi Sanitari Europei.
A partire dal 2007 la collaborazione tra la Regione del Veneto e l’European Observatory si è arricchita di una Summer School europea sulle tematiche più attuali delle riforme dei sistemi sanitari. Tale iniziativa formativo/informativa, organizzata congiuntamente ogni anno a Venezia presso l’Isola di San Servolo, vede la partecipazione dei maggiori esperti in ambito sanitario ed è strutturata in seminari e workshop pratici, rivolti agli operatori del settore, finalizzati all’approfondimento delle tematiche di maggiore interesse connesse allo sviluppo dei sistemi sanitari europei.

  • La Summer School 2018: “Qualità dell’assistenza: migliorare l’efficacia, la sicurezza e il livello di soddisfazione”, Venezia, Isola di San Servolo, 22 – 28 luglio 2018 – XII Edizione
    L’iniziativa formativa 2018 si propone l’obiettivo di definire il concetto di base di “qualità dell’assistenza” e le sue varie dimensioni, nonché di individuare gli strumenti più adatti per misurare e confrontare la qualità, per sistematizzare e interpretare l’efficacia degli indicatori di qualità dell’assistenza, quali i percorsi basati sull’evidenza, accreditamento, audit e feedback, misure di sicurezza del paziente, rendicontazione pubblica o pay-for-quality. Il corso, strutturato in lezioni e workshop pratici, intende presentare esperienze nazionali basate sull’evidenza, sull’utilizzo di indicatori diversi e modelli innovativi per assicurare e migliorare l’assistenza, rivedendo come tali indicatori possano essere inseriti nell’ambito di strategie nazionali per consentire ai sistemi sanitari di adempiere al loro ruolo e migliorare continuamente le loro prestazioni.

Si tratta di un’importante occasione di incontro tra policy-makers, esperti e professionisti della sanità per individuare e approfondire strategie e politiche volte a misurare, assicurare e/o migliorare la qualità delle cure a tutti i livelli: internazionale, nazionale e regionale. I partecipanti, selezionati tra coloro che hanno incarichi in Istituzioni/Organizzazioni internazionali o nazionali nonché tra professionisti della sanità – medici e non – che operano nelle Aziende Sanitarie, interessati ad approfondire la tematica della qualità delle cure, potranno condividere le loro opinioni e ottenere informazioni da importanti organizzazioni internazionali tra cui la Commissione Europea, l’OCSE e l’OMS.

  • La prossima edizione: Summer School 2019 “Skill mix nel SSN”
    La Regione del Veneto sta già lavorando con l’European Observatory alla tredicesima  edizione che si realizzerà nel 2019 sempre a Venezia e sarà incentrata sulla tematica relativa alla composizione professionale del personale sanitario.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...