Gli Italiani fanno la pace con la Storia: la regina Elena ritorna dopo 65 anni da Montpellier

* Il primo incontro tra i due “rampolli principi”, Vittorio Emanuele ed Elena Petrovich, secondo l’Almanacco avvenne “a Venezia nel 1895, mercoledì primo maggio con il pranzo a corte” che i ben informati riportano la notizia che il giorno prima, “il 30 aprile, presenti i Sovrani, solenne inaugurazione dell’Esposizione Internazionale d’Arte. Ai festeggiamenti partecipano anche la Regina del Montenegro con le figlie, fra cui la Principessa Elena. In tale occasione avviene il primo incontro del Principe Ereditario con la futura Regina d’Italia (26 maggio 1896)”.  “Il 2 maggio ci fu una serata di gala alla Fenice.”
Il 26 maggio dell’anno dopo, ci sarà “il secondo incontro del principe di Napoli con la principessa Yela” a Pietroburgo (per Montanelli), “a Mosca” (per l’Almanacco) “A Mosca, al Kremlino, solenne cerimonia di incoronazione di Nicolò II [Zar Nicola II]. L’Italia è rappresentata dal Principe Ereditario che rivede in tale occasione la Principessa Elena del Montenegro (vedi 30 aprile 1895).”
Porsi una domanda è d’obbligo: che ci andava a fare il ventisettenne Vittorio a Pietroburgo (o a Mosca) per inchinarsi allo Zar o per rivedere la “daina ferita” e gran mora, alta un metro e ottanta? Un po’ di svago ci voleva per il giovanotto visto che nel suo paese la situazione politica era bloccata da manifestazioni o intaccata da  emigrazioni di massa, guerre abissine con gravi perdite e naturalmente una sinistra sempre in agguato (ma quale sinistra?). Non si sa che tipo di viaggio ed itinerario abbia dovuto scegliere per arrivare a destinazione. Tuttavia, due mesi dopo la bella notizia (gossip) fatta uscire dalla stanza del segretario del Re, si viene a sapere che il “31 luglio 1896 si sparge la voce del prossimo fidanzamento del Principe Ereditario con una delle figlie del Principe Nicola del Montenegro, la Principessa Elena.” La notizia è collegata ad un’altra “positiva” che qualcuno avrà tirato un sospiro di conforto: “Giungono a Massaua 48 dei 50 prigionieri italiani liberati da Menelik. Due sono morti in viaggio” La nota rimanda al 26 maggio precedente: “Menelik consegna all’ambasciatore russo Leontieft cinquanta prigionieri italiani che ha liberato in omaggio allo czar Nicola II per la sua incoronazione.”
Dunque lo scambio di prigionieri non avviene tra governo italiano e abissino, ma tra quest’ultimo e lo Zar. Una notizia sensazionale che nessun libro di storia e manuale scolastico hanno mai pubblicato. Soldati come merce umana consegnati come pacco dono all’imperatore russo. Per quanto riguarda invece l’aspetto virile del principe latino, par di capire che l’opinione pubblica, rispettosa delle istituzioni, esprime un “tripudio di gioia e fiducia”, in quanto finalmente si sa che “al generale Vittorio Emanuele” piacciono le more, dalla bellezza orientale. “Tutti i nostri giornali descrivono la futura Regina d’Italia come una meravigliosa principessa dagli opulenti capelli neri, dagli occhi neri sfolgoranti, dalla figura slanciata, dalla bellezza orientale” (p. 1431).
“Il Principe di Napoli conta 26 anni e la Principessa Elena 23 anni e mezzo (nata a Cettigne 18 gennaio 1873). L’incontro dei due Principi è avvenuto nella primavera dello scorso anno all’Esposizione Artistica di Venezia, dove la Principessa Milena del Montenegro aveva condotto le due figlie Elena ed Anna. La Principessa Elena era stata ammiratissima al banchetto solenne di Corte del 2 maggio e quella sera stessa alla rappresentazione di gala al teatro La Fenice, dove la bellissima fanciulla vestita di rosa sedette nel palco a fianco della Regina Margherita. Il Principe di Napoli rivide la Principessa Elena alla Corte di Mosca, durante le feste per l’incoronazione dello Czar e tale incontro decise il fidanzamento.”

Cover Michetti

IN PREPARAZIONE
1895: Nasce la Biennale d’Arte. Tra novità e scandali si fa avanti Ferruccio Macola, giornalista e parlamentare. Ed. by Angelo Miatello e Derio Turcato

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...