“L’Altalena dei bambini” di Nereo Quagliato (1984). L’amministrazione di Vicenza riporta all’originale progetto del monumento d’arte

(Vicenza, 22.07.2020, di Marica Rossi)
Quella che in contra’ Garibaldi detta piazza delle poste, è nota come “Fontana dei bambini” ma chiamata l’”Altalena” dal suo scultore Nereo Quagliato, è rinata a nuova vita tornando a zampillare più splendente di prima. Il Comune di Vicenza ne ha recuperato agibilità e bellezza dopo il triennio in cui è rimasta spenta, e con piena soddisfazione l’ha annunciato questo lunedì alla stampa con il Sindaco Francesco Rucco, l’assessore alle infrastrutture Mattia Ierardi, il presidente di Fitt Spa di Sandrigo Alessandro Mezzalira, l’ingegnere Renato Cecchin, l’architetto Giuseppe Pianezzola, l’architetto Vittorio Veller e addetti dei lavori della ditta Lino Balazarin di Altavilla Vicentina.
La fontana, a suo tempo, progettata dall’architetto Vittorio Gheller, non è soltanto una scultura, ma monumento d’arte contemporanea. Un trait d’union tra piazza Duomo e Piazza delle Poste costituendo un valore immenso per le sculture in bronzo di Nereo Quagliato.
“L’Altalena” ovvero la bellissima “Fontana dei bambini” è sempre stata oggetto di grande ammirazione in città per molte buone ragioni: la sua centralissima ubicazione, l’essere di singolare attrattiva per i più piccini, ma soprattutto l’aver incarnato quella leggiadria e totale spensieratezza che in nessuna altra opera Quagliato ha mai così intenzionalmente espresso. Qui la bimba in alto “felice di stare lassù” e il fanciullo alla base dal lato opposto, pronto a salire a sua volta nell’alternarsi del ludico oscillare, non sono semplicemente figurine dilettevoli, ma argento vivo, musica, movimento, poesia di un’infanzia gioiosa. Bronzi alleggeriti della materia per diventare empiti di vita.
Di soddisfazione è l’aver costatato che i lavori che hanno preso il via lo scorso 24 febbraio in primissima fase emergenziale Covid-19, sono regolarmente terminati.
La spesa per l’intervento è stata di 100.000 euro finanziati a mutuo. 12000 mila euro sono stati messi a disposizione dalla ditta Fitt Spa di Sandrigo per contribuire alla manutenzione ordinaria della fontana nei prossimi anni.
Tra gli interventi attuati: la pulizia e il ripristino delle strutture lapidee, la rimessa in finzione dei giochi d’acqua con completo rifacimento degli impianti, la riparazione delle lesioni, il ripristino della parti mancanti, il rifacimento della pavimentazione in pietra d’Istria con omologa pietra trattata contro lo scivolamento, la verifica della impermeabilizzazione e cura delle infiltrazioni al locale interrato, la sostituzione di giunti in ferro delle sculture.
Inoltre fino al 3 agosto il bozzetto della scultura realizzata dall’artista Nereo Quagliato sarà ospitato nella vetrina davanti alla fontana per gentile concessione dell’architetto Veller e grazie alla disponibilità offerta dalla Pelletteria Gastone.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è sindaco-rucco.jpg
Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è fontana_contra_garibaldi_simulazione_sfere_a_protezione.jpg

Deceduto nel 2014, lo scultore Nereo Quagliato è sepolto nel Famedio al Cimitero Maggiore, per decisione della giunta, capeggiata dal sindaco Achille Variati .

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...