Archivi tag: Piero Ruzzante

Gli appuntamenti di Palazzo Ferro Fini: “Il Bicentenario della nascita del poeta Giacomo Zanella” e una rilettura “degli ultimi giorni di Enrico Berlinguer”

Il Presidente del Consiglio regionale del Veneto Roberto Ciambetti ci annuncia:
1  – la presentazione del progetto culturale “Zanella VR: Il poeta si racconta” del Comune di Chiampo volto a rievocare il poeta Giacomo Zanella, in occasione del Bicentenario dalla nascita: Giovedì 3 settembre 2020 alle ore 11.30
Interverranno: Roberto Valente, Segretario Generale del Consiglio regionale
Matteo Macilotti, Sindaco del Comune di Chiampo, Sofia Bertoli, Assessore alla cultura e all’istruzione del Comune di Chiampo, Mario Bardin, studioso di Giacomo Zanella, Manuel Bazzanella, CEO Digital Mosaik.

2  – la presentazione del libro 
“Eppure il vento soffia ancora. Gli ultimi giorni di Enrico Berlinguer” di Piero Ruzzante con Antonio Martini: mercoledì 9 settembre 2020 alle ore 11.30, sempre alla Sala Cuoi di Palazzo Ferro Fini.
Interverranno: Piero Ruzzante, autore del libro e Consigliere regionale del Veneto, Antonio Martini, coautore del libro, Roberto Valente, Segretario Generale del Consiglio regionale del Veneto, Pietro Folena, ex Presidente della Commissione Cultura della Camera dei Deputati, Elena Chemello, giornalista di Rai Tre. 

In Consiglio regionale del Veneto il dibattuto sul Referendum sull’Autonomia

thumbnail_img_6434Nel dibattito sul referendum per l’autonomia e il Pdl 192 “Modifiche alla Legge regionale 19 giugno 2014, n.15 ‘Referendum consultivo sull’autonomia del Veneto”, il capogruppo della Lista Tosi, Stefano Casali ha annunciato il voto favorevole del suo gruppo richiamando lo spirito e la cultura della Costituzione del 1948, “con particolare riguardo all’art. 5 della carta Costituzionale – ha detto Casali – Il referendum dell’autonomia del veneto è una tappa fondamentale, che si inserisce nella cultura costituzionale, e spero possa diventare d’esempio anche per le altre Regioni: il Veneto che può fare da apripista per una nuova forma di governo. E per quanto riguarda la spesa che andremo a sostenere nella peggiore delle ipotesi essa sarà dell’1 per mille, una spesa contenutissima per dare applicazione a quello che è previsto dalla Costituzione” .

I contrari e i dubbiosi
Piero Ruzzante
(Pd), ha parlato di contraddizioni della Lega “che scopre l’autonomia solo quando è all’opposizione nel governo nazionale” mentre si è detto soddisfatto “visto che la Lega, dopo 15 anni, viene sulle posizioni del Pd che volle modificare il Titolo V della Costituzione” aggiungendo poi “che dopo il Referendum avremo più risorse? No. Sfruttando invece i fondi stanziati per il referendum per tenere i nostri cervelli migliori in Veneto. Apriamo invece una trattativa seria con il governo”. Francesca Zottis (Pd): “Non è assolutamente vero che noi non vogliamo rivedere le regole del gioco. E’ necessario rivedere le regole a livello nazionale, regionale e nelle aree vaste. Tutto il Consiglio regionale è d’accordo su ciò. La diversità che emerge nell’aula non è sul Referendum, ma su cosa si intende per autonomia. Dopo la consultazione referendaria non ci sarà autonomia per il veneto: ci sarà la trattativa con il governo nel rispetto e nei limiti fissati dalla Costituzione” Andrea Zanoni (Pd) “Cosa andranno in sostanza i cittadini a scegliere con questo referendum? Cosa accade il giorno dopo nel momento in cui prevarranno i sì”? L’esponente del Pd ha quindi chiesto, riprendendo un tema già introdotto dal consigliere Graziano Azzalin, se è possibile sapere “come sia stato calcolata la come sono stati conteggiati questi 12 milioni di € di spesa prevista” aggiungendo poi “come verranno spesi poi i fondi previsti per la pubblicità e l’informazione”?

Consiglio regionale. Commissione Bilancio approva stanziamento a favore popolazioni colpite dal tornado

Con la sola astensione del consigliere Piero Ruzzante (PD), motivata dal fatto che in aula sarà relatore di minoranza, la Commissione Bilancio e Programmazione, presieduta da Marino Finozzi (LN), ha approvato il Progetto di legge presentato dalla Giunta per una variazione del bilancio di previsione 2015 finalizzata a reperire le risorse necessarie ai primi interventi urgenti in aiuto alle popolazioni dei comuni di Dolo, Mira e Pianiga colpite dal tornado dell’8 luglio scorso. Il provvedimento di soli 3 articoli, fa seguito alla dichiarazione, da parte del Presidente della Giunta Luca Zaia, dello Stato di Crisi per questi territori e prevede un primo stanziamento di 3 milioni di euro, che andranno ad implementare il fondo di riserva per le spese impreviste. Nel corso della discussione, che ha visto gli interventi dei consiglieri Marino Zorzato (AP), Alessandra Moretti (PD), Piero Ruzzante (PD), Sergio Berlato (FdI), Stefano Casali (LT), Silvia Rizzotto (LZ), Simone Scarabel (M5S), Nicola Finco (LN) e Franco Ferrari (MP), è stata avanzata la raccomandazione che gli stanziamenti vadano prioritariamente alle famigli che hanno perso la casa e successivamente alle aziende.