Ruzzante (Liberi E Uguali): “Ennesimo rogo in azienda rifiuti in Veneto, Giunta Zaia intervenga: presentata interrogazione”

La Se.Fi. ambiente, interessata da un devastante incendio nella notte tra lunedì e martedì, è una ditta di San Donà specializzata nella gestione di rifiuti sia nel Veneziano, sia nel Trevigiano. Sul suo sito si elencano i settori di competenza, che va dalla gestione, alla raccolta fino allo smaltimento degli scarti. “Le attività comprendono l’effettuazione di sopralluoghi e di analisi specifiche, la fornitura di contenitori specifici per lo stoccaggio, la fornitura di consulenze in tema di legislazione ambientale”, si sottolinea (…).

I risultati dei primi campionamenti dell’Arpav, i cui tecnici erano presenti sul posto fin da subito, avrebbero fornito risultati definiti “confortanti”. “Arpav rende noto che gli esiti delle analisi sui primi due campioni di aria, prelevati a 400 e 700 metri dal luogo dell’incendio, hanno dato esiti confortanti – dichiara sui social il sindaco Andrea Cereser – Al momento, quindi, non c’è necessità di disporre misure straordinarie. Nel corso della giornata saranno effettuati altri campionamenti. Da prassi si raccomanda, a titolo precauzionale, di non consumare ortaggi coltivati entro un raggio di 500 metri sino a quando non saranno disponibili gli esiti delle analisi su queste matrici. Un grande ringraziamento a tutto il personale (vigili del fuoco, carabinieri, protezione civile, Arpav, polizia locale) che si sta adoperando per gestire al meglio questa situazione”.“

«L’incendio che ieri notte ha distrutto un capannone della Se.Fi. Ambiente in San Donà di Piave è l’ennesimo episodio che riguarda aziende attive nella gestione del ciclo dei rifiuti. Un altro rogo, a brevissima distanza di tempo da quello che la notte del 15 aprile ha distrutto la sede della Sev di Povegliano Veronese (VR). E mentre cresce la preoccupazione per le conseguenze ambientali e sulla salute pubblica, restano intatti i dubbi legati all’origine di questi incendi». Così il Consigliere regionale Piero Ruzzante (Liberi E Uguali), che con l’interrogazione a risposta immediata depositata nel pomeriggio di oggi torna a “chiedere alla Giunta regionale di interessarsi a questo preoccupante fenomeno. Gli incendi a danno di aziende operanti nel settore dei rifiuti  – spiega Ruzzante – sono in preoccupante aumento: va chiarita ogni possibile connessione con la presenza della criminalità organizzata nel territorio veneto. Torno a chiedere alla Giunta Zaia di attivarsi per fare chiarezza e contrastare questi episodi, che in Veneto avvengono ormai con frequenza allarmante. Secondo la Commissione parlamentare d’inchiesta sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti, sono stati 27 gli incendi negli impianti di trattamento e smaltimento di rifiuti in Veneto tra il 2013 e l’estate 2017. Ma i roghi, secondo alcuni osservatori, se allarghiamo lo sguardo anche al settore dei trasporti sono oltre 50”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...