Intervista (filosofica) all’intelligenza artificiale…l’algoritmo non funziona

Il futurologo americano Ray Kurzweil ha lanciato un motore di ricerca che può rispondere sui massimi sistemi.
Nell’era della connessione perpetua non c’è più spazio per i dubbi. E quando ne sorge qualcuno, basta rivolgersi a uno dei tanti motori di ricerca. Ci sfugge il significato di ipocondriaco? Vogliamo saperne di più sull’indipendenza della Catalogna? E come si farà mai il backup del computer? Si chiede a Google e passa la paura. Ma questo vale per le cose concrete. Come la mettiamo con le Grandi Domande dell’uomo? In questo caso l’algoritmo non funziona…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...